giovedì 31 luglio 2008

Altissima, purissima, lontanissima

In attesa che Ciarrapico metta le mani anche sulle sorgenti d'acqua marziana (la famosa acqua marcia?), gli scienziati della Nasa esultano e dichiarano di aver prelevato dei campioni con la sonda Mars Odissey.
Interrogato in proposito durante una seduta spiritica, l'ex-presidente Giuseppe Saragat, ha dichiarato che la notizia lo ha lasciato piuttosto freddino, molto meglio sarebbe stato se la sonda americana avesse scoperto del vino, possibilmente del Brunello.
In una dichiarazione a caldo, con il consueto equilibrio, l'on. Bonaiuti ha dichiarato che la scoperta dell'acqua su Marte è un grande successo del governo Berlusconi, mentre il precedente governo Prodi non aveva fatto nulla.
Il ministro Scajola, dopo aver ribadito che i marziani sono dei rompicoglioni, ha detto di essere stato frainteso.

lunedì 28 luglio 2008

Colpito e rifondato

Sabato pareva che Nichi Vendola ce la potesse fare, una applauditissima perorazione del sempre elegantissimo Bertinotti stava per compiere il miracolo, poi un colpo di coda dell'opposizione interna lo ha steso con un vero e proprio ribaltone, nominando Ferrero, che all'apparenza più che un comunista rifondente sembra un comunista al latte parzialmente scremato. 
Il neosegretario, ha subito dichiarato: "rilancio il partito dal basso e da sinistra".
L'altro per tutta risposta ha enigmaticamente affermato: "Noi non ce ne andiamo, continuiamo la nostra battaglia, non ci sarà scissione ma non entriamo in segreteria. Nasce l'area Rifondazione da Sinistra".

E per fortuna che Oliviero Lupo Alberto, segretario dell'altro partito comunista, aveva dichiarato neanche una settimana fa che "due partiti comunisti in uno stesso paese erano troppi", non si sa se alludendo al fatto che gli altri dovessero fare le valigie o lui stesso. 

In ogni caso, per me è troppo persino un solo partito vetero-comunista, figuriamoci due.
Ma il bello è che, non solo non si ridurranno ad uno, ma probabilmente riusciremo presto o tardi ad averne tre, divisi da insormontabili difficoltà nel mettersi d'accordo su quale sia il vocativo di ego o la marca di sigari preferita da Fidel. 

Chissà che ne penserebbe il povero Marx.
Groucho, intendo.

venerdì 25 luglio 2008

Finché c'è il morto c'è speranza

Pare che di fronte alla recessione, gli investitori di Wall Street stiano puntando sull'unica cosa certa nella vita: la morte.
Già anni fa ricordo che vidi su una rivista americana una pubblicità del tipo:
"voi pensate a morire, del resto ci occupiamo noi".

E adesso, chi glielo dice al Banana?

giovedì 24 luglio 2008

Il primo gallo che canta ha fatto l'uovo fuori dalla tazza

La prima memorabile dichiarazione del Banana dopo la firma della legge da parte del Presidente della Repubblica (applausi) è stata:
"finalmente adesso al sabato potrò lavorare anziché passarlo con gli avvocati".

Curiosa affermazione visto che per 2 mesi ci ha tritato i coglioni mattina, pomeriggio e sera con la storiella del decreto bloccabrogiessi indispensabile per TUTTI gli italiani.

In ogni caso adesso potrà lavorare in pace, almeno al sabato.
Sì perché gli altri giorni della settimana pare che sia molto impegnato con le telefonate, le colazioni, i pranzi, i ricchi premi e i cotillons destinati a questa variegata fauna di belle forzitaliote.

Tutto è bene quel che finisce bene e da oggi siamo finalmente un paese normale.

Del centro africa però.

mercoledì 23 luglio 2008

Avanti Marsch - Viva la Topa model

Sarà la sorella di una vecchia conoscenza?
Evidentemente quelle che fanno Marsch di cognome, hanno una marsch in più...
Si autodefinisce top-model, ma sicuramente ha perso una "a" per strada.

Certo, ha un lucc a metà strada tra l'horror e il kitsch e dubito fortemente che l'avrebbero lasciata entrare ad Ascot con le nuove regole sulle mutande, due airbag da far invidia a una Volvo, un corredo di tatuaggi che al confronto Tashtego era un principiante e una classe da far sembrare Mara Carfagna la Vergine Maria in pirzona, altro che Santa Goretti fu Maria. Per non parlare del contachilometri, che dev'essere già arrivato a fondo scala da un pezzo...

Però ha quel certo non so che.

E dopo il cobra di Formigine venne la porcellina di Casinalbo

Nella fantastica galleria di modenesi allo sbaraglio, si inserisce di forza la notiziola della esclusione di Chiara Fantoni da Miss Italia, a causa del rinvenimento di foto osé sul web.
A parte che, alzi la mano chi, al giorno d'oggi, non ha nemmeno una foto osé sul web e ne va fiero, (me escluso).

Sembra che i miei (illustri?) concittadini non ce la facciano proprio a reggere le luci della ribalta.

Prima il "cobra di Formigine" pescato con le mani nella marmellata di globuli rossi, poi la presunta vergine 18 enne, evidentemente con già diverse ore di volo alle spalle...

Cari modenesi, qua bisogna che torniate a concentrarvi sul core businnes, come dicono i mericani, piastreli e ciccioli, eter che fer i fenomen!

La cordata per Alitalia

Finalmente pronta la famigerata cordata per Alitalia.

martedì 22 luglio 2008

Serbetto al limone

Finalmente hanno pizzicato Radovan Karadzic.
Il buonuomo dovrà rispondere di quisquilie come crimini contro l'umanità, genocidio e capigliatura oscena in luogo pubblico.
Per me sarebbe bastata già l'ultima incriminazione per farlo arrestarlo 20 anni fa.
Speriamo segua l'esempio del suo degno compare Milosevic e si suicidi.

L'umanità ringrazia.

lunedì 21 luglio 2008

In medio stat ictus



Eh, certo che se Mameli fosse stato Mozart, a quest'ora non ci troveremmo a questo livello infimo...

Batti lei, ragioniera Ashley

Signorina Harkleroad, facciamo un gheim, se permette le palle ce le metto io stavolta.

venerdì 18 luglio 2008

Mezzo secolo di Edwige Fenech

Quest'anno, alla vigilia di Natale, cadrà il cinquantenario della provvidenziale nascita di nostra signora beata del grande schermo Edwige Fenech, sempre sia lodata e ammirata.

Il popolo devoto pose MMVIII.

Bibì, Bibò e Capitan Coco Riccò

Fa sempre piacere quanto il proprio borgo natio sale agli onori delle cronache per qualche minchiata, figuriamoci dunque quando il cobra di Formigine viene trovato positivo al controllo antidoping, dopo aver vinto 2 tappe al Tour e finirà la sua carriera erpetologica più mestamente come la bessa dla risera.

Arrestato, torchiato, espulso e nemesi finale: licenziato in tronco. 

Beh, se credete che il ciclismo professionistico sia ancora un oasi felice dove ogni tanto qualche furbetto della parrocchia s'imbottisce di farmaci per vincere mentre gli altri sono tutti santi, allora siete pronti anche a credere che Gesù bambino è morto di freddo...

Applausi, come chiosava il grande blogger Ercole Compiuter.

giovedì 17 luglio 2008

Pesce d'Avril

Non so chi sia codesta Avril Lavigne e forse nemmeno gli ammericani, però nel dubbio hanno pensato bene di mettere le foto sporcaccione mentre la supposta (...) signorina effettua un sapiente spegnicandela assieme ad un fortunato partner.

Nell'impossibilità di verificare dalle impronte chiappali se si tratti della succitata e succinta Lavigne, di sosia, di body rental o di gnocca bionda caucasica vulgaris ed in mancanza di un adeguato zoom sul pisello del baldo giovanotto, non riusciremo mai veramente a sapere di chi si tratta. 

Ma poi a noi ce ne frega qualcosa?

Magari quelli del Post Chronicle hanno solo voluto fare un pesce d'avril fuori tempo massimo...


Sproloquiatzinger

Dopo aver dormito per 2 giorni e rotti di fila, pare che ieri Paparazzinger si sia svegliato ed abbia pronunciato le frasi riportate sotto.
Indipendentemente da ciò, ci si chiede che cavolo sia andato fino in Australia per dormire 2 giorni di fila, faceva prima a mandargli un fax e sarebbe costato pure meno.

Tra le perle da segnalare spiccano:
"la creazione di Dio e' unica ed e' buona
- quindi smentisce implicitamente il suo astronomo di corte, già apparso su questi schermi.

"Il nostro mondo si e' stancato dell'avidita', dello sfruttamento e della divisione, del tedio di falsi idoli e di risposte parziali, e della pena di false promesse
- e allora come si spiega che abbia vinto le elezioni il Banana?

"le ferite che segnano la superficie della terra: l'erosione, la deforestazione, lo sperpero delle risorse minerali e marine per alimentare un insaziabile consumismo
- non male per lo sponsor del padre Pio (si pronuncia Paio) imbalsamato ed esposto a pagamento allo stadio.

"non solo l'ambiente naturale, ma anche quello sociale, l'habitat che ci creiamo noi stessi, ha le sue cicatrici; ferite che stanno ad indicare che qualcosa non e' a posto
- concordo, il Vaticano andrebbe spostato nell'oceano pacifico, possibilmente dove non c'è terra ferma.

"Fra i piu' in evidenza vi sono l'abuso di alcool e di droghe, l'esaltazione della violenza e il degrado sessuale
- oh bella, come sarebbe a dire l'abuso? quindi l'uso senza abuso è cosa buona e giusta. Ma pensa com'è moderno questo Papa. 
O forse non s'era ancora svegliato del tutto.

mercoledì 16 luglio 2008

Cinico-statistiche de noantri

Finalmente anche su cinico-blog è arrivato il momento di fare un po' di fine introspezione psicologica.

Chi è il lettore medio, per non dire medio-basso di cinico blogger?
Possiamo tracciare un indentichi, magari da passare al reparto di psichiatria del policlinico?
Quale sarà il profilo dell'internettaro tipo, assiduo frequentatore di questo postribolo?
Ma soprattutto, ecchissenefrega nun ce lo volemo mette dottò?

Ebbene, tranne alcuni casi umani già schedati dalle forze dell'ordine, i lettori di questo sgangherato blog sono ignoti, per fortuna loro, ma lasciate che sia il primo (e l'unico) a congratularmi con coloro che sono giunti fino a qua cercando queste illuminanti frasi:
  1. il maialone d'oro lo assegnerei all'unanimità al simpatico lettore che è piovuto su cinico-blog cercando: "pompini estremi forzati". Non era facile, ma ce l'ha fatta. 
  2. Il premio speciale della critica a colui o colei che arrivò su queste sponde in cerca di "nodo cilindrico cravatta", ancora non mi spiego come sia potuto accadere.
  3. il premio bancarella va al nugolo di inesausti cercatori di mutandine di "vittoria brambilla senza mutande". Standing ovation per il sottosegretario al turismo e al suo perizoma, sempre ammesso che ce l'abbia, non si capisce bene.
  4. il premio speciale memorial moana pozzi al solitario cercatore di "carfagna spegnicandela". Buongustaio!
  5. il premio speciale se-craxi-era-un-grande-statista-allora-io-sono-la-madonna, all'inconsapevole ricercatore di "hammamet gnocca".
  6. il terzo premio ex-aequo per la ricerca più demenziale viene assegnato ai tre onanisti veneti e non, atterrati su cinico-blog mentre cercavano: "scoreggiare in pubblico", "luciana turina nuda" e "auto erotismo chiesa".
  7. premio speciale per la ricerca più bislacca, come direbbe il Banana, all'ignoto navigatore sbarcato grazie a "cosa fare quando cadono le foglie di fico". Non ne ho idea, ma di foglie di fico in Italia ne cadono in continuazione senza che succeda nulla, non parliamo poi di quelle di fica, signora mia!
  8. ottavo premio di consolazione per la folta schiera di ecologisti che, imperterriti, continuano ad accalcarsi grazie a "viva la foca".
  9. nono premio di incoraggiamento al problematico cercatore di "quale laurea?". Quella in agricoltura, belin!
Grazie a tutti e continuate ad arrivare numerosi, soprattutto in orario d'ufficio.

Divorzio all'americana

Se non ne può più lei che è pure pagata, figuratevi noi aggratise!

venerdì 11 luglio 2008

Avvenire è un po' ammorire

Pare che ai vescovi non sia piaciuta la sentenza che, in teoria, dovrebbe permettere di mettere finalmente fine al calvario di Eluana Englaro: "scelta necrofila!" ha sentenziato perentorio il giornaletto della curia, il tragicomico "Avvenire".

Invece l'esposizione a pagamento di San Padre Pio morto e stecchito da oltre 40 anni, è una scelta di vita.

M'annate ammorì ammazzati senza eutanasia, va.

martedì 8 luglio 2008

Virginia di nome e di fatto?

Fa sempre piacere sapere che il primo ministro si preoccupa per noi, popolo italiano sovrano, ma soprattutto bue.

Neanche dieci giorni fa aveva lanciato il suo j'accuse contro la magistratura:
"o faccio il premier oppure passo il mio tempo a preparare i documenti per difendermi nei processi".
Bravo, bene, bis! 
Cattivo cattivissimo, ciaciaciacià!

Salta fuori poi che il Banana ha un concetto tutto suo di cosa voglia dire "fare il premier" o "pensare al paese", anzi, viene da quasi pensare che la parola "premier" stia ad indicare colui che esercita lo ius primae noctis.

Archiviata la sempre ottima Carfagna, questa volta è il turno della signorina Virginia (!) Sanjust di Teulada (o di via Teulada?), il cui nome già è tutto un programma televisivo.

E poi c'era chi aveva il coraggio di attaccare il Banana per via delle quote rosa!

Ammazza, ne ha impalmate più lui in un mese che il partito democratico in una legislatura.

Ma a prescindere dalla ragguardevole prestanza fisica, se facciamo la somma del tempo passato a raccomandare questa o quella, salta fuori che con metà del tempo (e dei soldi) spesi al cellulare o in diamanti o altre quisquilie, probabilmente avremmo risolto il problema dei rifiuti in Campania, la fame nel mondo e la crisi petrolifera.

Presidente, lei sa che io sono sempre disposto a mettermi una mano sulla coscienza quando si tratta di belle gnocche, ma pensi se le venisse uno sciopón sul più bello: 
francamente sarebbe imbarazzante.

Insomma, Presidè, non so, veda lei, si faccia dare da La Russa qualche goccia di bromuro da mettere nel caffé, adesso che il servizio militare è stato esteso alle donne, chissà quante dosi saranno rimaste da smaltire.

No, eh?
Avanti con la prossimaaaa!

lunedì 7 luglio 2008

Il Pistorius di Palazzo Chigi

Il Banana non ancora deciso, ma gli ultimi test di Montecitorio hanno dato esiti confortanti.

"Penso che andrò alle olimpiadi" ha dichiarato oggi.

Il recordman italiano tenterà di stabilire il nuovo primato mondiale nella specialità dei 100 metri farfallone?

E mentre i concorrenti annunciano ricorsi per i presunti vantaggi che deriverebbero dall'uso dei capelli finti, il Banana prosegue gli allenamenti sotto la vigile guida di Brizzolatore, decano dei trombeur de femmes italiani ormai in pensione.

Chissà perché, d'improvviso mi viene in mente questa scena da "Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso ma non avete mai osato chiedere".

domenica 6 luglio 2008

giovedì 3 luglio 2008

Forza Tetta

E' sempre bello sapere che in parlamento siedono i legittimi rappresentati del popolo sovrano.
Quando poi hanno due tette che sembrano di marmo, beh, viene proprio da capirli 'sti poveri forzitalioti.

Complimenti al fotografo per il bel reportage.
Google